Primo componimento in prosa di luglio 2024. Prima celebrazione del mio “Inno all’Ateismo”.

Share Button

Ode e Lode al mio “Inno all’Ateismo”.

1

Io, B. C., desidero, voglio esprimere tutta la mia soddisfazione e manifestare il mio giudizio, la mia apoteosi e il mio genio autistico sul mio Inno, rivolto e dedicato all’Ateismo. Io, B. C., voglio, insomma, fare una celebrazione dell’Inno all’Ateismo, così come l’ho concepito, l’ho progettato, l’ho pensato, l’ho elaborato, l’ho programmato, l’ho dimostrato, l’ho sequenziato, l’ho ordinato, l’ho argomentato e l’ho disposto, con prove e controprove, e, infine, quando l’ho scritto, l’anno scorso, nel dicembre 2023. Questa celebrazione mi induce a sapere quanti sono tutti gli atei italiani e tutti gli atei del mondo. Ovviamente il mio primo pensiero, tra gli atei più famosi del mondo, va alla grandissima e bravissima scienziata Margherita Hack (Firenze, 12 giugno 1922 – Trieste, 29 giugno 2013), la quale si dichiarava, sosteneva e si vantava di essere atea al 100%. Anch’io B. C., vorrei sapere chi sono e quanti sono gli atei italiani e gli atei del mondo, ai quali rivolgo l’appello di manifestare e scrivere qualcosa sul mio gruppo fb dedicato, per l’appunto, all’Inno all’Ateismo. Il nome del gruppo è: Amici  dell’Inno all’Ateismo di Biagio Carrubba, il cui link è:    https://www.facebook.com/groups/7813286788721265/. Inoltre, io, B. C., auspico, desidero e confido che ogni ateo del mondo esprima, dica, pronunci, manifesti, racconti e dichiari la propria gioia e la propria soddisfazione per la sua forte convinzione e per la sua ideologia di Ateo. Inoltre, io, B. C., desidero e voglio esprimere tutta la mia gratitudine a coloro che manifesteranno la loro aperta adesione al mio gruppo fb e all’ideologia dell’Ateismo. Infatti, io, B. C., penso, reputo e giudico che l’ideologia dell’Ateismo ci libera dalla schiavitù delle false e opprimenti religioni e ci dona la libertà di pensare e di essere liberati da tutti i pregiudizi religiosi, metafisici e teologici. Io, B. C., voglio, anche, esprimere e affermare la mia ode e lode alla bellezza e alla perfezione del mio Inno all’Ateismo, paragonando e assimilando la sua bellezza poetica e la sua perfezione filosofica alla bellezza musicale e alla perfezione della IX sinfonia del genio musicale e compositore di Ludovico van Beethoven. Come nel tema musicale, il compositore austro-tedesco della sinfonia ripete il tema, ma lo varia nel ritmo, nei toni, nello stile e nella musicalità, così io, B. C., nel mio “Inno all’Ateismo” ho variato e ampliato il tema dell’Ateismo con vari argomenti, filosofici e teologici. Inoltre, io, B. C., ho anche aggiunto al tema dell’Ateismo diversi stili di forma e di immagine, che si susseguono e si ripetono nei diversi paragrafi, uno dopo l’altro, mentre inseguo la bellezza poetica e cerco di raggiungere la perfezione, teologica e filosofica, sul tema dell’Inno all’Ateismo. Infine, io, B. C., ho riempito, ho integrato con diversi argomenti, ragionamenti, intuizioni e argutezze, e ho repleto l’Inno all’Ateismo con vari stilemi e con nuove immagini egregie e raffinate.

2

Come è noto, la IX sinfonia di Beethoven rappresenta il simbolo dell’arte, musicale e sinfonica ed esprime, anche, la migliore ed eccellente tradizione melodica e romantica del suo tempo storico. Inoltre, la IX sinfonia di Beethoven rappresenta ed esprime, anche, l’apoteosi dello spirito umano e della creatività umana. Per questo motivo, la IX sinfonia di Beethoven è conosciuta ed è famosa come Inno alla Gioia. Inoltre, la IX sinfonia di Beethoven è stata scelta, anche, come inno e simbolo dell’Unione Europea ed è suonata ed eseguita in tutte le manifestazioni, solenni e pubbliche, che si riferiscono al Parlamento e all’Unione Europea. Non mi sembra di esagerare se io, B. C., paragono e assimilo la bellezza e la perfezione del mio Inno all’Ateismo alla bellezza e alla perfezione della IX sinfonia di Beethoven, perché ambedue le creazioni artistiche, l’Inno all’Ateismo e la IX sinfonia, sono due creazioni poetiche fantastiche e fantasiose, uniche e speciali nel loro genere, nate da due diversi cervelli umani; infatti, le due produzioni, l’Inno all’Ateismo, poetico e prosastico, la IX sinfonia, orchestrale e musicale, rappresentano e interpretano la creatività artistica di generi diversi, poetica, filosofica e musicale di due uomini lontani nel tempo, nello spazio e nella storia. Comunque, solo due istrioni, come me e Beethoven, potevano scrivere e comporre due Inni, l’Inno all’Ateismo e l’Inno alla Gioia, così particolari, così speciali, così belli e perfetti, così coinvolgenti e appassionanti, per tutti i cittadini europei e mondiali. Inoltre, la IX sinfonia di Beethoven contiene, esprime e trasmette, anche, sentimenti ed emozioni universali, i quali rappresentano e dispiegano, senza dubbio, tutto lo spirito, poetico, musicale, creativo e artistico, dell’Arte e dell’Amore. Infatti, i due Inni contengono, esprimono e manifestano molti sentimenti e molte passioni uguali, comuni e presenti in tutti gli uomini, in tutte le donne e in tutti i bambini e le bambine del mondo. Inoltre, io, B. C., voglio precisare, però, che, rispetto al genio musicale di Beethoven, io sono e mi sento di essere un nano, secondo la celebre citazione di Newton. Io, B. C., perciò, con modestia e con spregiudicatezza, mi sento di essere salito e di essermi seduto sulle spalle del gigante Beethoven, posizione che mi permette, però, di vedere oltre la vista di Beethoven e di scrutare, ancora per poco, il mondo di oggi e i progressi degli attuali scienziati, poiché posso sollevarmi sulle spalle di Beethoven e guardare oltre e più lontano rispetto al genio musicale di Beethoven. Infine, io, B. C., penso, reputo e giudico che queste due opere artistiche, il mio Inno all’Ateismo e l’Inno alla Gioia di Beethoven, benché siano due creazioni artistiche di generi diversi: l’Inno all’Ateismo, poetico e prosastico, la IX sinfonia, orchestrale e musicale, rappresentano, interpretano e raggiungono la cima, il vertice e il clou dell’intera produzione artistica e poetica di un nano istrionico come me e di un gigante istrionico come Ludovico van Beethoven.

Modica, 20 luglio 2024                    Prof. Biagio Carrubba

Modica, 20/07/ 2024                       Prof. Biagio Carrubba

Share Button

Replica

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>