Wendy Cope e l’evoluzione del suo amore.

Share Button

Introduzione

Wendy Cope cominciò a scrivere poesie fin dalla sua giovinezza e fin dal suo esordio poetico scrisse molte poesie d’amore.

Alcune di queste poesie sono contenute nella sua prima raccolta “Making Cocoa for Kingsley Amis” (Preparando una cioccolata per Kingsley Amis) del 1986, tra le tante poesie io ho scelto:

Preludio” (Prelude) , qui di seguito il testo:

La prima sera di già?

No, non poteva farlo rima...

Leggi tutto

Il neopresidente Renzi. Che squallore di governo!

Share Button

Ho ascoltato il discorso sulla fiducia di Matteo Renzi al Senato, lunedì 24 febbraio 2014, e l’ho trovato stucchevole, vuoto, pieno di retorica, prolisso e berlusconiano; mi sembrava di ritornare a sentire i lunghi e noiosi discorsi di Silvio Berlusconi che, in tante occasioni parlamentari, li aveva recitati per ottenere la fiducia per i suoi governi dalla maggioranza parlamentare.
Matteo Renzi ha mostrat...

Leggi tutto

Quando finisce il giorno. Poesia di Biagio Carrubba.

Share Button

Quando finisce la giornata e

il buio della notte copre il giorno,

ogni uomo andando a dormire

fa i conti con la propria coscienza.

Certo, constata il proprio stato di salute,

il proprio agio, il proprio disagio,

la propria estasi o la propria stasi.

Chi è stato felice e fortunato

ora dorme soddisfatto e sereno.

Chi è stato ansioso e nervoso

ora dorme preoccupato e nauseato.

Chi è stato creativo e...

Leggi tutto

Sul neogoverno Renzi. Mediocre e Superfluo

Share Button

Io, B.C., sono disgustato ed indignato, come milioni di italiani, dal neogoverno di Renzi sia sul piano del metodo-Renzi sia sul giovane politico Renzi. Non condivido il modo come Renzi abbia trucidato e tradito il suo amico di partito Enrico Letta...

Leggi tutto

Da morta – Una poesia di Wendy Cope

Share Button

La terza poesia della trilogia è “Da morta”, qui di seguito ne riporto il testo:

Da morta io non vorrò pensare di essere morta.

Nessun cruccio. Né addii sulla porta:

né a me, né ad altro, o alla voce smarrita

Da morta non vorrò pensare d’essere morta”.

Le parole confortano. Ma penso con terrore

al giorno in cui dovrò staccarmi dal mio io.

Da qualcuno la mia voce potrà forse essere udita,

ma non da me, che avrò già detto add...

Leggi tutto

Due poesie per San Valentino di Wendy Cope

Share Button

Amor c’ha nullo amato amar perdona”

Inferno, canto V-103, Dante Alighieri

E’ bello festeggiare ogni anno la ricorrenza di San Valentino, il Santo che protegge e aiuta tutti gli innamorati. E’ una ricorrenza molto gioiosa, calda e tenera dato che costringe gli innamorati a festeggiarsi fra di loro...

Leggi tutto

Da ripetere più volte

Share Button

Introduzione
La poesia “Da ripetere più volte” (Keep saying this) della poetessa inglese Wendy Cope è inserita nella raccolta poetica “Valori Familiari” (Family Values) pubblicata nel 2011 in Inghilterra e in Italia nel 2012 da Crocetti Editori a cura di Silvio Raffo. L’intera raccolta poetica “Valori Familiari” contiene diverse poesie di vario genere e di vari argomenti che continuano la produzione tipica della poetessa...

Leggi tutto

Il patto della vergogna tra Renzi e Berlusconi.

Share Button

Ieri, 20 gennaio 2014, la direzione del PD ha accettato ed approvato il patto della vergogna stabilito e definito da Renzi con il pluripregiudicato Silvio Berlusconi, leader indiscusso della nuova Forza Italia.
Questo incontro Renzi-Berlusconi ha permesso a Berlusconi, ancora una volta, di uscire dalla sua posizione negativa e di isolamento dopo la sua espulsione dal Senato...

Leggi tutto

Rileggere il CAPITALE. L’utopia.

Share Button

Prima la realtà e poi l’utopia

Biagio Carrubba

Ci sono tre grandi libri che, col passare del tempo, sono divenuti totalmente obsoleti e utopistici. Questi tre libri sono:

  1. I Vangeli” dei quattro evangelisti del Nuovo Testamento;

  2. Canto di Natale” di Charles Dickens;

  3. Il Capitale” di Karl Marx.

marx

Credo che oggi questi tre grandi ed affascinanti libri, per motivi diversi, siano divenuti libri da museo, perché non fanno più presa nei giovani di o...

Leggi tutto

Auguri e felice anno nuovo 2014!

felice 2014
Share Button

Primo giorno dell’anno 2014 io, Biagio Carrubba,
auguro un felice anno nuovo:
alla mia carissima e amata madre Ferlanti Assunta.
Purtroppo mio padre Carrubba Luigi è scomparso nel giugno 2013,
ovviamente è nel mio cuore ogni giorno.
Auguro un felice anno nuovo
a mia sorella Carrubba Maria e a suo marito Guglielmo,
ai loro figli: Giorgio, Elisa e Luigi;
a mio figlio Leonardo e alla mia ex-moglie;
al mio amico Professore Giorgio Buscem...

Leggi tutto