AUGURI PER L’ANNO NUOVO 2018.

2018
Share Button

BUON ANNO

Per il primo giorno dell’anno 2018 auguro un anno pieno di gioie:
alla mia carissima e amatissima madre
Ferlanti Assunta.
Purtroppo mio padre
Carrubba Luigi è scomparso nel giugno 2013
ma, ovviamente, è nel mio cuore ogni giorno.
Auguro un felice anno nuovo
alla mia amata moglie
Gina Rizza,
a mia sorella
Carrubba Maria  e a suo marito Guglielmo,
ai loro figli:
Giorgio, Elisa e Luigi;
a mio figlio
Leonardo e alla mia ex-moglie;
al mio amico Professore
Giorgio Buscema ed ai suoi figli;
a
Maria Vindigni e famiglia;
alla mia cara professoressa
Flora Monteforte,
indimenticabile, insuperabile e bravissima,
insegnante di italiano e latino negli anni 1969-1973
nel Liceo Scientifico 
G. Marconi di Scicli.
Ricordo con tristezza e mestizia anche
mio zio
Carrubba Michele (Michelino) morto nel 1999.
Ricordo, anche, sua moglie; la
zia Giovannina, scomparsa
nell’agosto del 2014, che amava tanto le sue due figlie,
Maria e Lina e i suoi generi Carmelo e Bruno.
Ricordo, anche, mio zio 
Cavarra Luzio morto nel 1996;
rivolgo i miei migliori auguri ai miei parenti di Avola.
Rivolgo un augurio speciale alla famiglia di
Mario Basile  ed
alla sua cara moglie
Maria Rizza e a tutti i suoi figli e nipoti.

Purtroppo il nostro carissimo e amatissimo Mario Basile

è venuto a mancare nel mese di settembre 2017,

ma rimane vivo nei nostri sentimenti e nel cuore di tutti noi.

Mi associo al dolore della moglie e dei figli a cui auguro

una ripresa di vita tranquilla, serena, sostenuta e gaia.
Auguro a tutte le persone che versano in condizioni disagiate,
poveri, malati e bisognosi, una pronta guarigione e una vita sana e felice.
Auguro un felice anno al mio valido collaboratore
prof.
Orazio Cerruto e a tutta la sua famiglia.

Spero che il 2018 sia un anno pieno di felicità e di speranza per tutti noi.

BUON ANNO 2018

Quant’è bella giovinezza

che si fugge tuttavia!

Chi vuol esser lieto, sia:

di doman non c’è certezza.

(Lorenzo de’ Medici)

Anche quest’anno presento, come mia consuetudine, le mie composizioni poetiche per il nuovo anno 2018.

Scopiazzature d’autore

Intingoli d’Amore

1

Se vuoi gioire della gioventù, scegli l’Amore,

se vuoi godere della vita, vivi l’Amore,

se vuoi amare una donna, plaudi l’Amore,

se vuoi amare un uomo, loda l’Amore,

se vuoi inseguire la felicità, invoca l’Amore,

perché l’Amore è gioia, è libertà, è vita,

è aiuto, è mutuo soccorso, difendilo.

(Da una poesia di Madre Teresa di Calcutta).

2

Se potrò vivere un Amore, lo vivrò,

se potrò alleviare un Amore, lo farò,

se potrò placare un Amore, lo placherò,

se potrò aiutare un Amore, lo aiuterò,

se potrò risuscitare un Amore, lo farò,

se avrò fatto una sola parte e

se riuscirò a fare una sola azione

di tutto questo

allora non avrò amato invano.

(Da una poesia di Emily Dickinson).

3

Se posso scrivere sui quaderni,

se posso illustrare sui banchi,

se posso disegnare sulle pagine,

se posso gridare con la voce,

la tua parola, o Amore,

allora ricomincio la mia vita

e posso chiamarti Amore.

(Dalla poesia Libertà di Paul Eluard).

4

Parafrasi di una celebre canzone d’Amore.

Che bella cosa (è) una giornata d’amore,

un’aria serena dopo la tempesta!

Per l’aria fresca pare già una festa…

che bella cosa una giornata d’amore!

Ma un altro amore

più bello non c’è

l’amore mio

sta in fronte a te.

DSCN2735

Modica 31/ 12/ 2017                                                      Prof. Biagio Carrubba

Share Button

Replica

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>